Iscriviti alla newsletter

PER ORDINI TELEFONICI
+ 39 339 828 66 30

MotoGP 2018. Dovizioso vince il GP della Repubblica Ceca

5 agosto 2018 - Andrea Dovizioso trionfa a Brno davanti al compagno di squadra Jorge Lorenzo e Marc Marquez. 4° Valentino Rossi che sorpassa all'ultimo Cal Crutchlow
 
MotoGP 2018. Dovizioso vince il GP della Repubblica Ceca

BRNO – Super vittoria di Andrea Dovizioso, davanti a Jorge Lorenzo e Marc Marquez. Quarto Valentino Rossi, sesto Danilo Petrucci, decimo Andrea Iannone, 13esimo Franco Morbidelli.

Ultimo giro: Dovizioso davanti, Lorenzo e Marquez nella sua scia. Marquez prova di tutto, ma Lorenzo è super aggressivo, resiste e replica a ogni sorpasso. Ne ha, Jorge, ne ha un bel po’, ma la lotta con il futuro compagno di squadra lo allontano un po’ dall’attuale compagno di squadra, in testa per gran parte della gara. Si esce dalla penultima variante, si sale, la Ducati di Lorenzo recupera qualche metro sulla Ducati di Dovizioso, ma non abbastanza: Andrea vince la seconda gara stagionale, pareggia il conto con Jorge e fa vedere quanto la Ducati abbia fatto bene a investire su di lui. Rimane il rammarico perché la coppia in questo momento più forte del mondiale, l’anno prossimo non sarà più assieme. I due si stuzzicano, ma si stimolano anche: Andrea non vuole saperne di arrivare dietro a Jorge, Jorge altrettanto. Così dopo una gara troppo tattica – e quindi noiosa – ecco un finale meraviglioso, con i piloti che hanno messo in campo talento, velocità, orgoglio, passione. Bravi entrambi.

 

MARQUEZ CI HA PROVATO

Bravo, naturalmente, anche Marquez, che forse nell’ultimo giro non si aspettava una reazione così veemente e grintosa di Lorenzo: Marc, passato Jorge, puntava alla vittoria, ma il controsorpasso tre curve più in là di Lorenzo ha rovinato i suoi piani, raccogliendo un terzo posto comunque importantissimo per il titolo. Il suo vantaggio rimane importante, mentre cresce il rammarico di Dovizioso (e di Lorenzo) per le occasioni perse nella prima parte della stagione.

 

ROSSI SEMPRE DA APPLAUSI

Al quarto posto un Valentino Rossi mai domo, che in gara ha confermato le sue previsioni dopo le prove: la Yamaha consuma più delle altre le gomme. Rossi è stato sempre stato attaccato con i denti a chi gli stava davanti, è andato un po’ in crisi a qualche giro dalla fine, poi ha reagito, fino al sorpasso finale su Crutchlow per il quarto posto. La Yamaha è tutta sulle sue spalle, con Vinales coinvolto in un incidente al primo giro. Sesto posto non esaltante per Petrucci, decimo Andrea Iannone che, se non altro, ha vinto la sfida in casa con Alex Rins.

da moto.it
< torna all'elenco