Iscriviti alla newsletter

PER ORDINI TELEFONICI
+ 39 339 828 66 30

KTM 1290 Super Duke GT: prova sullo Stelvio


Ragazzi, leggete l'articolo, ma - vi prego - non perdetevi il video qui sotto nel link:
https://www.youtube.com/watch?v=VlvWx7C4Iqw

Vi raccontiamo infatti come è andata la KTM 1290 Super Duke GT che abbiamo avuto in prova un po' a sorpresa, vi mostriamo una delle strade più belle d'Europa e, per finire, chiudiamo il servizio con un'iniziativa incredibile. 
Ma andiamo un po' con ordine. In redazione è arrivata una valigetta sospetta, con delle istruzioni da seguire in stile 007. Destinazione: il Lago di Resia. Data: 7 e 8 giugno. Moto: la GT che KTM Italia ha appena lasciato nel nostro cortile. Percorso: a nostra scelta. A quel punto abbiamo aperto Google Maps e la prima parola è stata "WOW"! Per arrivare lassù avremmo infatti potuto fare il Passo dell'Aprica e il mitico Stelvio. 
Il tempo di riempire lo zaino e siamo partiti, accompagnati da un cielo terso e temperature ideali. Il giorno infrasettimanale ci ha regalato strade con poco traffico e tornanti liberi da orde di camper e turisti del weekend. Lo Stelvio, la Val Venosta e il Lago di Resia sono percorsi ideali per le gite in moto e si sono rivelati perfetti anche per la KTM 1290 Super Duke GT (vi invitiamo a rileggere la nostra prova, o a guardare sempre il video sopra, per scoprire come va o com'è fatta).

 


A dispetto dei 1.301 cc e dei 173 cavalli (sì, centosettantatré)  a 9.500 giri, gira come una gattona sorniona in città. Il motore è trattabile in basso e non scalda troppo (considerate che avevamo quasi 30° in pianura). Nel misto e in montagna viene fuori l'anima gippì della Super Duke. Questa moto tra le curve fa letteralmente spavento. Nel senso buono, ovviamente. Ha tanto grip grazie all'ottima ciclistica, che gode delle sospensioni semi-attive WP. Le Pirelli Angel GT non hanno problemi a scaricare a terra quasi 15 kgm di coppia e il peso di 205 kg fa il resto. Il risultato è una moto maneggevole e precisa in curva come una vera sportiva, ma con un confort da GT, appunto. La protezione dall'aria è discreta, mentre manubrio e pedane non stressano le articolazioni dei piloti alti nemmeno dopo una giornata in sella. Sulla Bestia - deriva pur sempre dalla Super Duke R, soprannominata appunto Beast - si sta davvero comodi. La moto in prova aveva pure la sella imbottita del catalogo Power Parts, che si è rivelata molto comoda in viaggio.

 


L'erogazione del motore è da primo della classe. Regolare sotto, pienissimo a metà e con un allungo che strappa sorrisi a nastro sotto il casco. Il cambio con assistenza elettronica (solo a salire, non ci provate in scalata!) è morbido e veloce, mentre la frenata Brembo con cornering ABS è semplicemente perfetta. Ok, messa così sembra una brochure della KTM. E i difetti? Ne abbiamo trovato uno solo e nemmeno troppo grave. Il consumo medio in montagna è stato di 15 km/l. Ma, a dirla tutta, ci pare un risultato più che accettabile, perché l'acceleratore non è mai stato usato in modalità economy run.
Il prezzo su strada è di 18.270 euro e comprende parecchi accessori di serie, come il cruise control e le manopole riscaldate.

da moto.it
< torna all'elenco